(ANSA) - NEW YORK, 17 MAG - Divi del rock solidali: alristorante di Jon Bon Jovi che ha appena aperto nel New Jersey ipoveri mangiano come a Soho e non pagano il conto. Nel "SoulKitchen" inaugurato dal cantante con la moglie Dorothea a TomsRiver, sulla costa atlantica devastata quattro anni fadall'uragano Sandy, i meno abbienti si siedono a tavola e poilavano i piatti. "Perché tutti devono poter cenare alristorante, soprattutto in una società in cui una famiglia sucinque vive in povertà e dove un americano su sei non puòpermettersi il cibo", ha spiegato il musicista che ha al suoattivo vendite globali per 120 milioni di album. Il locale rientra nel piano umanitario che Jon e Dorotheasostengono con la "Jon Bon Jovi Soul Foundation". Annessi alristorante ci sono una scuola di cucina, una "banca del cibo"che serve i senzatetto, doposcuola per bambini a rischio e uncentro di consulenza per problemi di vita quotidiana - tasse,salute, welfare - con cui si confronta una popolazione "bluecollar" di 90 mila anime.