Quando la Germania scoprì Auschwitz

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - Se in Germania nel '58 si chiedeva cosa fosse Auschwitz, nessuno avrebbe risposto. E non per omertà. E' quello che racconta Il labirinto del silenzio di Giulio Ricciarelli, in sala dal 14 gennaio con la Good Film e candidato agli Oscar per la Germania. Un gran bel pezzo di storia, poco conosciuta, che mostra le difficoltà di arrivare a quel processo che, nel '63, portò in aula 211 sopravvissuti a Auschwitz e 19 Ss e, soprattutto, una nazione alla coscienza di un terribile recente passato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA