Lunedì 22 Luglio 2013

Picchia moglie incinta, rischio aborto

(ANSA) - MACERATA, 22 LUG - E' ricoverata in gravi condizioni nell'ospedale di Jesi, dove i sanitari cercano disperatamente di salvare la vita della creatura che porta in grembo, una marocchina di 22 anni, abitante a Cingoli (Macerata), che nel corso di un litigio è stata selvaggiamente picchiata dal marito, anche lui marocchino, di 25 anni. La lite sarebbe scaturita da difficoltà finanziarie alle quali l'uomo non riesce a far fronte con il modesto lavoro di operaio. Il giovane è ora agli arresti domiciliari.

© riproduzione riservata