Parcogiochi vietati a figli di evasori

Parcogiochi vietati a figli di evasori

(ANSA) - VERCELLI, 27 GEN - Se i genitori evadono le tasse,niente parco giochi e mensa scolastica ai figli. Lo stabilisceuna delibera di un piccolo Comune del Vercellese, San Germano.Il sindaco, Michela Rosetta, fornisce questa spiegazione: "leimposte servono a finanziare i servizi e chi non le paga non neha diritto". Le colpe dei padri ricadono sui figli, ma non solo.Il taglio agli evasori riguarda anche i sacchetti gratuiti perla raccolta rifiuti, l'accesso al teatro comunale e agliimpianti sportivi. Nel mirino 180 cittadini e cittadine che -secondo quanto s'apprende - hanno ricevuto lettere di richiamo,ma senza successo. Fra questi cittadini, però, ci sono anchefamiglie non abbienti. A protestare, infatti, sono soprattuttogenitori immigrati che si sono visti negare una serie di serviziper inadempienti nel pagamento di Tari e Tasi. Il sindaco hafatto sapere di essere convinta della bontà del provvedimento,ma anche di essere disponibile al dialogo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA