(ANSA) - MILANO, 5 MAG - Le elezioni amministrative delprossimo giugno bloccano il processo in cui il Governatorelombardo Roberto Maroni è imputato, con altre persone, perturbata libertà nel procedimento di scelta del contraente einduzione indebita per presunte pressioni per far ottenere unlavoro e un viaggio a Tokyo a 2 ex collaboratrici. Lo ha decisoil Tribunale di Milano che ha accolto una richiesta di rinvio esospensione del procedimento in quanto Maroni è capolista aVarese. Si ritorna in aula il 23 giugno.