Giudice ucciso scoprì assegni falsi

Giudice ucciso scoprì assegni falsi

(ANSA) - MILANO, 10 APR - Claudio Giardiello, l'immobiliarista che ieri ha compiuto una strage in Tribunale a Milano, odiava il giudice Fernando Ciampi, una delle tre vittime, perché il magistrato, occupandosi del fallimento della sua società immobiliare, aveva anche scoperto un giro di assegni falsi riconducibili allo stesso Giardiello. E' quanto risulta dagli accertamenti degli inquirenti milanesi. Non è escluso che la procura di Monza ipotizzi il reato di strage nei confronti del pluriomicida.


© RIPRODUZIONE RISERVATA