Ferretti, da Diabolik a The Irishman

Ferretti, da Diabolik a The Irishman

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - "Ogni nuovo lavoro rappresenta una sfida, ormai sono abituato". Lo dice sorridendo Dante Ferretti, il grande scenografo tre volte premio Oscar (insieme alla moglie Francesca Lo Schiavo), che a Roma ha ricevuto la laurea ad honorem in architettura dell'Università La Sapienza. Dopo le scenografie per Silence di Martin Scorsese ("La fatica maggiore? Ricostruire il Giappone feudale e realizzare 2000 costumi"), Ferretti firmerà anche quelle della nuova opera del cineasta, The Irishman: "Ne abbiamo parlato, vedremo quando iniziare". Sulla trama non rivela nulla, ma il sito specializzato imdb spiega che è la storia di Frank Sheeran, killer della mafia (lo interpreterà Robert De Niro), coinvolto nell'omicidio del sindacalista Jimmy Hoffa (Al Pacino). Ferretti sta inoltre lavorando a Cinecittà alla serie tv per Sky su Diabolik: "Il regista penso sia stato scelto ma non è ancora stato ufficializzato". Sue anche le scene dell'opera rock 'Divo Nerone', in scena la prossima estate alla Domus Aurea.


© RIPRODUZIONE RISERVATA