Dopo Carrie, Debbie, funerale insieme?

(ANSA) - NEW YORK, 29 DIC - Una vera love story, la storia d'amore che forse ne' l'una ne' l'altra avevano mai così intensamente vissuto con gli uomini transitati nelle loro vite. Madre e figlia riunite anche nella morte. Debbie Reynolds, la star di "Singin' in the Rain", ha raggiunto nello spazio di 24 ore la figlia Carrie Fisher, indimenticabile Principessa Leila di Guerre Stellari: "Voglio stare con Carrie", aveva detto l'84enne attrice diventata famosa appena diciannovenne ballando e cantando assieme a Gene Kelly, ed e' spirata. Un dramma consumato nell'arco di 24 ore. Mentre con il figlio Todd e la nipote Billie Lourd stavano organizzando le esequie di Carrie, un grave malore, probabilmente un ictus, ha colpito la diva protagonista sei decenni fa di un turbolento matrimonio con il cantante Eddie Fisher che la lascio' con due figli bambini (Carrie e Todd) per gli occhi viola di Liz Taylor. E ora c'e' chi parla di un funerale per due, o di una tomba per due, ma c'e' anche chi si chiede se davvero sia giusto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA