Donne magistrato superano uomini, 51%

Donne magistrato superano uomini, 51%

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - "Oggi le donne in magistratura sono 4.699, gli uomini 4462: il 51% contro il 49%; le donne dirigenti, a seguito dell'ultima tornata di nomine di due anni di consiliatura, rappresentano il 25,6% di incarichi direttivi e il 37,4% di incarichi semidirettivi. Un notevole incremento a fronte delle percentuali irrisorie di pochi anni fa. Un risultato di cui il Consiglio Superiore della magistratura è orgoglioso". Lo ha sottolineato il vicepresidente del Csm, Giovanni Legnini, ad un convegno sui 70 anni delle donne nelle istituzioni. "Si tratta - ha aggiunto - di una delle vette, forse persino la vetta più alta, cui è approdata la parità di genere nel sistema costituzionale italiano. Tutto ciò si deve alle strenue battaglie delle donne italiane iniziate in epoca lontana, dalla Resistenza, all'Assemblea Costituente, in Parlamento, nell'ordine giudiziario e nella società". "Certo - ha concluso - c'è ancora molto da fare: la composizione del Consiglio Superiore della Magistratura e delle Corti Superiori".


© RIPRODUZIONE RISERVATA