BRUXELLES  - Parlamento e Consiglio Ue hanno raggiunto un primo accordo informale sul nuovo Programma di sviluppo industriale per la Difesa, con una dotazione di 500 milioni di euro per il 2019-2020. Si tratta del primo fondo per la difesa europea.



Le risorse aiuteranno a finanziare lo sviluppo di prodotti e tecnologie innovative per rendere l'Ue più indipendente, rendere la spesa più efficiente e stimolare la ricerca nella difesa, si legge in una nota del parlamento europeo.

 

L'accordo provvisorio passerà ora al vaglio degli ambasciatori il 29 maggio, per essere poi esaminato dalla commissione Industria del Parlamento europeo, prima di arrivare in plenaria.

 

Il Programma entrerà in vigore dopo la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale europea e l'adozione formale di Eurocamera e Consiglio Ue.