De Gregori, un disco live a mia insaputa

De Gregori, un disco live a mia insaputa

(ANSA) - ROMA, 4 FEB - "Ancora un disco live, direte voi.Ormai i miei dischi dal vivo rappresentano una discografiaparallela. E questa cosa ha sempre stupito anche me, forse èperché sono narcisista e mi piace far vedere e far sentire cosasuccede quando canto davanti alle persone". Francesco De Gregorispiega così il nuovo doppio album live appena pubblicato, daltitolo Sotto il vulcano (F&P Group e Caravan/Sony Music),registrato lo scorso 27 agosto durante il concerto al TeatroAntico di Taormina per Amore e Furto Tour. "A mia insaputa",precisa il cantautore glissando sui riferimenti all'attualitàpolitica del Paese e della capitale, "era l'ultima data e nonavevamo registrato nulla. Mi dispiaceva e l'ho detto al miobassista e produttore Guido Guglielminetti. E' stato lui adorganizzare: quella sera penso di essere stato l'unica a nonsapere della registrazione". L'ultimo disco di inediti è del2012 (Sulla strada), il prossimo potrebbe arrivare nel 2018. "Manon ho scadenze. E' difficile trovare cose che non hai giàdetto".

© RIPRODUZIONE RISERVATA