(ANSA) - ROMA, 25 MAG - Caschi blu dell'Unifil sono al centrodi un traffico di prodotti alimentari in Libano: lo scrive conampio rilievo El Pais online, secondo cui c'è una doppiainchiesta in corso: da parte del ministero dell'economialibanese e dell'Onu. Secondo il quotidiano, alimenti destinatialle truppe, e quindi non commerciabili, sono stati localizzatia numerose riprese in supermercati locali. Contattati da El Pais, sia il portavoce dell'Unifil, AndreaTenenti, sia il direttore generale del ministero libanese, AliaAbbas, hanno confermato che inchieste sono in corso, ma nonhanno dato maggiori dettagli per ragioni di riservatezza. Scrive El Pais: "Il Ghana (con 870 caschi blu) e l'Italia(con 1.206 soldati, e attualmente con la responsabilità delcomando) sono i due battaglioni più attivi nella rivenditaillegale di alimenti tra i cinque segnalati", secondo R.D., unadelle 'gole profonde' del quotidiano, e altri "sei lavoratoriinternazionali e locali dell'Unifil".