Mercoledì 09 Ottobre 2013

Carceri:Consulta,se inerzia interverremo

link

(ANSA) - ROMA, 9 OTT - La Corte Costituzionale ha dichiarato inammissibile la questione sollevata dai tribunali di sorveglianza di Venezia e Milano che puntava a introdurre tra i motivi per cui può essere differita l'esecuzione di una condanna in carcere anche il sovraffollamento e le condizioni disumane delle carceri. Ma ha anche lanciato un monito: la Consulta - dicono i giudici - non può sostituirsi al legislatore, ma se quest'ultimo è inerte adotterà decisioni che consentano di stoppare l'esecuzione della pena.

© riproduzione riservata