Britti,scrivere costa meno dell'analista

Britti,scrivere costa meno dell'analista

(ANSA) - ROMA, 29 GEN - "Non scrivo per il Festival o per i dischi, scrivo perché costa meno dell'analisi". Scherza Alex Britti, che dopo 9 anni torna sul palco dell'Ariston per la 5a volta, la 6a considerando anche l'anno in cui vinse tra le Nuove Proposte, con Un attimo importante, "un brano che ha un'impronta jazz, un arrangiamento elettronico, una chitarra blues, il tutto impiattato in salsa pop". Per la sera delle cover ha scelto Io mi fermo qui dei Dik Dik. "L'ho riarrangiato e ora sembra un pezzo di Santana".


© RIPRODUZIONE RISERVATA