Bimbo ucciso, Mathas ai servizi sociali

Bimbo ucciso, Mathas ai servizi sociali

(ANSA)- GENOVA, 1 OTT - Il tribunale di sorveglianza diGenova ha revocato la detenzione domiciliare, concedendolel'affidamento ai servizi sociali, per Katerina Mathas, la donnaassolta per l'omicidio del figlio di otto mesi, ma condannata aquattro anni per abbandono di minore. Nel dicembre 2014 eradiventata definitiva la sentenza di primo grado con la quale igiudici l'avevano scagionata per la morte del piccolo Aleavvenuta nella notte tra il 15 e il 16 marzo 2010 in unresidence di Nervi dopo una notte passata con il compagno diallora, Antonio Rasero, a consumare cocaina. Sul corpicinovennero trovati segni di sevizie. Per l'omicidio del piccolo AleAntonio Rasero è stato condannato a 26 anni di reclusione daigiudici dell'appello bis a Milano. In primo grado a Genova igiudici della corte d'assise gli avevano inflitto 26 anni ma inappello, sempre a Genova, era stato assolto. La Cassazione avevadeciso per il processo bis in appello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA