Bcc:fonti Bankitalia,gruppi siano solidi

Bcc:fonti Bankitalia,gruppi siano solidi

(ANSA) - ROMA, 3 NOV - La Banca d'Italia non "tifa per la costituzione di un gruppo delle Bcc o di due" ma baderà a che quelli che nasceranno con la riforma arrivino presto, già nel 2017 e siano soprattutto "robusti". Lo affermano fonti della Banca d'Italia commentando il varo delle norme di attuazione della riforma Bcc. "Non ragioniamo in astratto se siano meglio uno o due, l'importante è che siano robusti. E visto che non si parla di 10 gruppi ma di uno, due o, al massimo, tre, non ci sono preclusioni di principio" spiegano. Saranno poi gli statuti e non le norme a fissare la quota massima degli organi delle capogruppo riservata a esponenti di Bcc, nell'ambito della riforma del credito cooperativo. Saranno prese in considerazione "obiettivi di professionalità e competenza degli esponenti, diversificazione dell'organo". L'importante è che i componenti, e i dirigenti di prima importanza, abbiamo le necessarie competenze professionali per gruppi che saranno fra i primi 10 nella classifica delle banche italiane e vigilati dalla Bce.


© RIPRODUZIONE RISERVATA