A rischio dimore storiche San Severino

(ANSA) - MACERATA, 4 DIC - San Severino Marche, città d'arte, tra i tanti motivi di interesse ha una serie di dimore storiche, quasi tutte realizzate tra '700 e '800, che il terremoto ha gravemente danneggiato. Fra queste Villa Collio, un ex Casino della famiglia Collio, oggi di proprietà degli eredi Miliani Raimondi, in stile neopalladiano. "Villa Collio ha avuto danni importanti alla struttura muraria - spiega Francesco Rapaccioni, console del Tci per la provincia di Macerata e direttore dei Teatri di Sanseverino -. I muri sono fessurati e completamente spanciati. Danni si registrano anche al pavimento d'ingresso e a quello del giardino all'italiana, che si è abbassato. In uno dei tempietti laterali si vede che l'edificio ha subito una torsione su se stesso. Il soffitto delle scale ha ceduto e il tamburo della cupola è completamento venuto giù". "Il danno culturale è enorme", dice il sindaco Rosa Piermattei, che con i tecnici comunali sta cercando di verificare la situazione delle altre dimore storiche di San Severino.


© RIPRODUZIONE RISERVATA