150 milligrammi, medici e poteri forti

150 milligrammi, medici e poteri forti

(ANSA) - ROMA, 4 FEB - ''Una Giusta, una donna pura. Nel suogrande candore, non vede il male. Fa il medico unicamente perassistere e curare le persone, non è alla ricerca di potere edunque non ha mai avuto paura di compromettersi''. Cosìl'attrice e regista Emmanuelle Bercot descrive Irène Frachon, lapneumologa che per proteggere la collettività da un farmacoletale, ha sfidato il potere politico, le autorità sanitarie ele case farmaceutiche, di cui racconta la vera storia in '150milligrammi'. Il film, dopo aver debuttato in Italia all'ultimaFesta del cinema di Roma, arriva nelle sale dal 9 febbraio conBim. A interpretare il medico è Sidse Babett Knudsen, grandeattrice danese, vincitrice nel 2016 di un Cesar per L'Hermine,conosciuta dal pubblico internazionale per serie come Borgen eWestworld. Con un'aderenza assoluta ai fatti e un ritmo dathriller, la regista, restando sulla prospettiva dellaprotagonista, ripercorre lo scandalo legato al medicinaleMediator.

© RIPRODUZIONE RISERVATA