Week end da favola per Rodigari  Due titoli italiani in due giorni
Paolo Rodigari ha centrato ben due titoli italiani junior nel week end di Isolaccia

Week end da favola per Rodigari

Due titoli italiani in due giorni

Biathlon: si è imposto nello sprint e nell’inseguimento tra gli junior. Due bronzi per Bormetti, un podio tutto valtellinese tra gli seniores

Campionato italiano memorabile per il talento livignasco del biathlon nazionale, Paolo Rodigari. Nella due giorni di Campionato Italiano Giovani e Coppa Italia Senior, memorial Stefano Sertorelli e Mario Mutti andata in scena sulla pista Viola di Isolaccia, l’ atleta dello Sporting Livigno ha centrato ben due titoli italiani junior, quello sprint sabato e quello ad inseguimento domenica.

A suggellare il fantastico fine settimana orchestrato alla grande dallo staff dello Sci Club Alta Valtellina, le due medaglie di bronzo del compagno di club di Rodigari, Emil Bormetti. I due atleti provenienti da Livigno che, intrappolati nel traffico sulla strada del Foscagno in tilt per la neve, hanno optato per un riscaldamento pre gara al quanto inusuale. Quando si sono resi conto che non sarebbero arrivati in tempo allo start , non ci hanno pensato due volte e carabina in spalla e sci in mano hanno percorso correndo i 5 km di strada che da Semogo portano sino allo stadio del Fondo Azzurri d’Italia di Isolaccia. Una giornata quella di sabato svoltasi sotto una fitta nevicata che regalato altri sorrisi in casa di Livigno, grazie al suo alpino Saverio Zini, vincitore della tappa di Coppa Italia di Valdidentro, dimostratosi un verocecchino al poligono con zero errori.

Secondo posto per il Carabiniere di Bormio Riccardo Romani e terzo posto per il Finanziere e leader di categoria Maikol Demetz. E se il sabato è stato indimenticabile anche per il meteo invernale, la giornata di domenica rimarrà negli annali dello sport valtellinese, non solo per l’oro ed il bronzo italiano junior dei due livignaschi Rodigari e Bormetti, ma anche per l’intero podio tutto di casa nella gara ad inseguimento seniores. La vittoria è andata al carabiniere di Bormio Riccardo Romani che ha preceduto il compagno di squadra, di Valdidentro ottimo nel poligono finale, Christian Martinelli. Per lui l’ultima gara di carriera, un addio condito dal sorriso ed una dedica speciale alla famiglia da sempre al suo fianco. Terza piazza per il livignasco dell’Esercito, Rudy Zini. Saverio Zini e Mirco Doddi, livignasco e sondalino dell’Esercito, hanno chiuso al 7° e 8° posto. Andrea Majori chiude al 16° posto. Gli “scudetti” sono andati a Carmen Runggaldier (categoria under 21), a Patrick Braunhofer e Irene Lardschneider (categoria under 19), a Cedric Christille e Beatrice Trabucchi ( under 17). Per i colori valtellinesi, da segnalare la 12^ piazza tra le Aspiranti per Francesca Viviani (Scav) e l’8^ e la 9^ di Francesca Dei Cas e Camilla Bormolini (Sporting Livigno).


© RIPRODUZIONE RISERVATA