Valmalenco proiettata
nell’Olimpo dei salti

Sci freestyle. Prove per i Mondiali juniores di “gobbe”. Il circuito continentale regala evoluzioni e i primi podi. Dominio canadese su tutti i fronti, giovedì mattina replica

Valmalenco proiettata nell’Olimpo dei salti
Spettacolo già ieri sulla pista del Dosso in Valmalenco

Una splendida giornata di sole con temperature primaverili ha tenuto a battesimo l’inizio dei Mondiali juniores di freestyle e la prima delle due gare di Coppa Europa aerials in programma sulle piste del Palù, in Valmalenco.

Nonostante il caldo, la pista di moguls del Dosso - perfettamente modellata dagli shaper del Palù park, aiutati anche da ex atleti e allenatori - ha retto benissimo; quella dei salti ha patito un po’ il caldo.

Per quanto riguarda le cosiddette “gobbe”, i giovani atleti provenienti da 27 nazioni differenti hanno potuto testare per la prima volta il tracciato, con le due sessioni di training. Tanti salti ed evoluzioni in vista delle finali femminili e maschili.

Sulla destra della seggiovia del Dosso, non lontano dalla pista per il moguls, sono stati costruiti due trampolini di neve, uno piccolo e uno grande; sono i “kicker” dai quali hanno spiccato il volo le atlete e gli atleti impegnati nella prima delle due gare di Coppa Europa di aerials, i cosiddetti salti. Nella prima giornata di gare, dominio dei canadesi.

Tutti i dettagli e altre foto, nell’ampio servizio su “La Provincia di Sondrio” in edicola giovedì 24 marzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA