Valle protagonista con cinque eventi

Scialpinismo Quattro gare di Coppa Italia tutte nostre con una due giorni a Bormio più Valmalenco e Meriggio poi il Campionato italiano giovanile dato alla Val Tartano

Valle protagonista con cinque eventi
Robert Antonioli, a destra, affiancato da Nicolò Canclini in salita

Ora che la Fisi ha ufficializzato il calendario gare 2023 di scialpinismo, aspettiamo solo la neve. Ancora una volta la nostra provincia, che sogna il mondiale 2025 nel comprensorio Sondrio – Valmalenco, sarà protagonista con 4 gare di Coppa Italia tra le quali spicca la mitica Valtellina Orobie e un campionato italiano giovanile che verrà assegnato in Val Tartano.

Se i nazionali del settore assoluto sono attesi già il prossimo fine settimana alla prima tappa di Coppa del Mondo sulle montagne della savoia francese (Val Thorens), da noi la stagione partirà ufficialmente a metà dicembre (17 e 18) con una due giorni di Coppa Italia Giovani a Bormio.

Eccezion fatta per questo primo appuntamento che servirà ai tecnici federali come selezione in vista della nuova Ismf Youth World Cup (la Coppa del mondo dedicata alle giovani leve), le altre sfide del circuito nazionale saranno aperte a tutte le categorie. Insomma, rispetto al circuito Ismf, si è deciso di ricompattare gli eventi; una sorta di ritorno al passato che permetterà agli organizzatori di ottimizzare gli sforzi e registrare numeri più soddisfacenti.

Domenica 5 febbraio, verranno decretati i campioni nazionali nella specialità individual. Per i giovani banco di prova saranno le sponde orobiche della Valtartano.

Coppa Italia. Nel weekend del 18/19 febbraio, doppio appuntamento in Valtellina che vedrà Sportiva Lanzada e Polisportiva Albosaggia proporre una sprint in Valmalenco e un’individual al Meriggio sul tracciato della mitica Valtellina Orobie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA