Un Lecco bello di notte   segna tre gol al Sondrio
La gioia dei blucelesti a fine gara (Foto by Foto Menegazzo)

Un Lecco bello di notte

segna tre gol al Sondrio

Blucelesti in vantaggio a fine primo tempo con Cardinio, due volte in gol a inizio ripresa con Vignali e França. Seconda vittoria consecutiva in casa per i ragazzi di mister Zanetti - Bertolini invece dovrà lavorare ancora molto

Calcio D

Seconda gara casalinga e seconda larga vittoria per il Lecco, che sotto i riflettori del “Rigamonti-Ceppi” ha piegato ieri sera il Sondrio con un secco 3 a 0.

Paradossalmente i blucelesti hanno giocato meno bene rispetto alla gara di domenica a Monza, ma i cambi tattici di mister Zanetti, che ha privilegiato la solidità difensiva alla fantasia offensiva, hanno dato i frutti sperati.

Zero rischi e vittoria piuttosto facile su un Sondrio che rimane così nei bassifondi. I valtellinesi sono usciti sconfitti da Lecco con il medesimo punteggio della passata stagione ma, soprattutto, hanno ripetuto la “bambola” di Seregno, dove già avevano incassato tre reti a cavallo tra il primo e il secondo tempo.

E se per mister Alberto Bertolini ci sarà parecchio da lavorare, il suo collega Sergio Zanetti sembra aver iniziato a trovare la quadratura del cerchio. L’inserimento di Redaelli al fianco di Pergreffi, in attesa dei rientri di De Angeli e Turati, e lo spostamento di un Ronchi ancora da rivedere in avanti hanno azzerato i rischi per la difesa di un Lecco che ha condotto in porto una vittoria mai in discussione.

Mister Zanetti schiera il Lecco col 4-4-2 e, in extremis, rinuncia a Crotti e inserisce Vignali a differenza di quanto riportavano le distinte del prepartita. Bertolini risponde con un 4-3-3 che però non sarà quasi mai pericoloso.

I gol: Cardinio (L) al 40’pt; Vignali (L) al 6’st, França (L) all’8’st

Ampio servizio su La Provincia di Lecco in edicola giovedì 17 settembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA