Trofeo Marmitte a Chiavenna, dominio per La Recastello
La classifica maschile: Fabrizio Triulzi (a sinistra), Diego Rossi, Stefano Sansi, Fabio Ruga, Remo Sciani

Trofeo Marmitte a Chiavenna, dominio per La Recastello

Corsa in montagna, senza storia le gare femminile e maschile a staffetta disputatesi ieri sullo storico percorso. La società bergamasca trionfa con Della Torre, Ruga e Ciappini - Nell’individuale primo Leoni (Csi Morbegno).

La Recastello Radici Group domina la 37esima edizione del Trofeo Marmitte dei Giganti. Senza storia le gare femminile e maschile a staffetta disputatesi ieri sullo storico percorso che parte e arriva in località Pratogiano a Chiavenna. Due gare di livello forse inferiore rispetto a quelle degli ultimi anni per le molte assenze, ma che hanno attirato comunque un pubblico folto e partecipe quelle organizzate dal Gp Valchiavenna. Per quanto riguarda la gara maschile assente la coppia della Valchiese formata da Filosi e Vender, vincitori delle ultime due edizioni, a causa di un infortunio.

A imporsi il duo formato da Francesco Della Torre e Fabio Ruga, due vecchie conoscenze della corsa in montagna. Il duo di Gazzaniga (Bergamo) si è imposto nella classifica generale e ha ottenuto il secondo e terzo posto in quella individuale a cronometro. Il primo è andato a Marco Leoni del Csi Morbegno come lo scorso anno.

Per lui, però, impossibile il recupero dopo il ritardo accumulato dal suo compagno di squadra in prima frazione. Della Torre ha chiuso ampiamente in testa la propria frazione con il tempo di 30’.23’’. Stesso discorso per Fabio Ruga. Il secondo staffettista de La Recastello ha ottenuto anche il secondo miglior tempo di frazione con 30.36.

Più serrata la lotta per le posizioni di rincalzo. Dopo alcuni avvicendamenti durante la gara a ottenere il secondo posto è stata la formazione B del Csi di Morbegno composta da Guido Rovedatti e Stefano Sansi. Nettissimo però il distacco dai vincitori, 3 minuti e 21 secondi. Il su e giù per i sentieri che attraversano il parco delle Marmitte dei Giganti ha premiato anche la formazione A del Gp Talamona. Tommaso Caneva e Remo Sciani hanno chiuso in 1h 04’ e 51’’.

Delusione per il Gp Santi. La formazione A del gruppo di Nuova Olonio ha chiuso, dopo essere stata a lungo in posizione da podio, al quarto posto con il tempo di 1 ora 4 minuti e 59 secondi. I padroni di casa del Gp Valchiavenna con la propria formazione A si sono aggiudicati un onorevole quinto posto. Ottima frazione di Luca Del Curto, mentre il veterano Fabrizio Triulzi è stato rallentato da una rovinosa caduta. Sfortuna anche per la Polisportiva Albosaggia. La corsa del primo staffettista Francesco Leoni è durata poco, interrotta da un infortunio. Dominio assoluto de La Recastello anche nella gara femminile. Non con Alice Gaggi, più volte vincitrice a Chiavenna ma fermata dalla maternità, ma con la giovane Roberta Ciappini. Arrivata seconda lo scorso anno, la classe 1996 questa volta non ha avuto avversarie. Prima sul traguardo con il tempo di 25’.53’’ ha sopravanzato la promettente Cristina Molteni del Gp Valchiavenna, che ha chiuso in 28’.08’’ e Sara Asparini del Csi Morbegno, terza con 28’.25’’.

Queste le classifiche del Trofeo Marmitte dei Giganti. Staffetta maschile: 1. Recastello Radici Group 1.00.59. 2. Csi Morbegno B 1.04.59. 3. Gp Talamona 1.04.20.

Singolare maschile: 1. Marco Leoni Csi Morbegno A 2. Francesco Della Torre Recastello Radici Group 30.23 2. Fabio Ruga Recastello Radici Group 30.36. Singolare femminile: 1 Roberta Ciappini Recastello Radici Group 25.53. 2. Cristina Molteni Gp Valchiavenna 28.08. 3. Sara Asparini Csi Morbegno 28.25. Il prossimo appuntamento con la corsa in montagna in Valchiavenna si terrà il 7 ottobre. In programma la gara di rilievo internazionale del Km Verticale Chiavenna-Lagunc.

© RIPRODUZIONE RISERVATA