Torneo dell’amicizia,
lo sport è solidale

Calcio. Il Sondrio capofila di un’iniziativa che sta trovando consensi nelle principali società del territorio. Appuntamento sabato alla Castellina con le partite spettacolo a favore della Lega italiana per la lotta ai tumori

Torneo dell’amicizia, lo sport è solidale
La maglia celebrativa della prima edizione del torneo. Da sinistra, Franco Fustella e Michele Rigamonti

Si avvicina a grandi passi l’appuntamento con la prima edizione del “Torneo dell’amicizia”, manifestazione organizzata dal Sondrio e che si terrà sabato pomeriggio alla Castellina.

Lunedì mattina alla Club house del Rugby Sondrio si è tenuta la conferenza stampa dell’evento che si preannuncia come una grande giornata di sport e solidarietà: l’incasso sarà infatti devoluto alla sezione sondriese della Lilt (Lega italiana per la lotta ai tumori): «Mi piace molto - ha evidenziato Michele Rigamonti, presidente del Sondrio - unire la solidarietà allo sport. Ci unisce uno scopo importante, cioè quello di aiutare le persone che soffrono e sono contento di aver ricevuto subito la disponibilità di tutti in tal senso».

I cancelli della Castellina apriranno alle 13.30: per assistere alla manifestazione gli spettatori dovranno pagare un biglietto di cinque euro con tutto il ricavato che sarà devoluto alla sezione di Sondrio della Lilt (Lega italiana per la lotta ai tumori). Alle 14.15 è prevista la sfilata, sulla pista d’atletica dell’impianto, degli atleti appartenenti alle squadre giovanili e dell’attività di base del Sondrio, mentre alle 14.30 ecco il fischio d’inizio del primo match del triangolare benefico.

Tutti i dettagli e altre foto, negli ampi servizi della pagina speciale dedicata al torneo e ai biancazzurri, su “La Provincia di Sondrio” in edicola martedì 8 marzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA