Sondrio, Togni alza la voce

«Così non si può continuare»

Calcio Promozione. Dalla panchina un chiaro messaggio allo spogliatoio. Domenica la trasferta contro l’Arcellasco. Mister in arrivo dalla Toscana

Sondrio, Togni alza la voce «Così non si può continuare»
Chilafi in azione contro il Cavenago. Alla fine Sondrio sconfitto 2-1

Spesso in questa stagione i dirigenti e lo staff tecnico del Sondrio hanno invocato pazienza e si sono appellati al tanto tempo ancora a disposizione.

Ora, però, con un girone d’andata praticamente terminato (mancano solo la trasferta a Erba contro l’Arcellasco di domenica e il recupero della gara casalinga contro la Concorezzese), i numerosi innesti di mercato e, soprattutto, il penultimo posto con soli otto punti, il tempo sta pian piano scivolando via e urge, al più presto, un deciso cambio di rotta.

«Bisogna cambiare registro, non c’è altro da dire. - questo il commento, pacato ma deciso di Tiziano Togni, che ha sostituito mister Elio Salinetti in occasione della trasferta sul campo del Cavenago nell’attesa che la società del presidente Michele Rigamonti ufficializzi la nomina del nuovo allenatore – Devono cambiare le cose, così non si può andare avanti».

Tutti i dettagli e le ultime novità sul nuovo mister dei biancazzurri in arrivo dalla Toscana, nell’ampio servizio su “La Provincia di Sondrio” in edicola martedì 14 dicembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA