Sondrio, prima partita a Seregno
L’ultima amichevole con il Seregno. Domenica la sfida ritorna per la prima di campionato

Sondrio, prima partita a Seregno

Serie DIl campionato inizia domenica ma la gara potrebbe saltare se i padroni di casa saranno ripescati

Ritorna la sfida dopo il ko rimediato in amichevole. I biancazzurri anche quest’anno inseriti nel girone B

Il Sondrio tornerà a Seregno, per la prima gara di campionato, domenica 6 settembre, otto giorni dopo la pesante sconfitta per 1-5 subita nell’amichevole di sabato scorso. Così almeno “recita” il calendario ufficializzato ieri, dalla Lega nazionale dilettanti, assieme alla composizione del girone, che per biancazzurri sarà ancora il B.

Ma l’undici valtellinese potrebbe anche non giocare, qualora il Coni, destinato a decidere domani sul ricorso presentato dai brianzoli per il ripristino del format a sessanta squadre in Lega Pro, desse ragione alla società del presidente Di Nunno. A quel punto sarebbe inevitabile almeno il rinvio del confronto al Ferruccio o, addirittura di tutta la giornata in toto, anche negli altri gironi.

Il debutto in casa

Al di là dell’ennesimo pasticcio il Sondrio debutterà in casa il 13 settembre contro il Mapello/Bonate. Poi a metà settimana la trasferta nel derby contro il Lecco. Il girone, come era preventivato, è composto da venti squadre, nella stragrande maggioranza lombarde (sono diciotto) e due emiliane il Fiorenzuola e il Piacenza (per certificare la dizione di campionato Interregionale).

Proprio il Piacenza è una delle corazzate inserite nel raggruppamento, destinate a lottare per la promozione.

Oltre ad essere una nobile decaduta al pari del Monza, del Lecco e della Pro Sesto.

I biancazzurri ritroveranno dodici avversarie già affrontate nella passata stagione: Caravaggio, Ciliverghe Mazzano, Ciserano, Folgore Caratese, Inveruno, Lecco, Mapello/Bonate, Pergolettese, Pontisola, Pro Sesto, Olginatese e Seregno. Sette le novità assolute a partire dalle varesine Bustese Roncalli (è di Busto Garolfo) e la Varesina (gioca a Venegono Superiore). La bergamasca Grumellese è stata incrociata in un campionato d’Eccellenza di una decina d’anni fa. Sempre nel primo campionato regionale i biancazzurri hanno calcato il terreno di Alzano Lombardo, ma non per affrontare la neonata Virtus Bergamo.

Le novità

I valtellinesi visiteranno per la prima volta il Garilli di Piacenza e il comunale di Fiorenzuola d’Arda. Avranno anche l’onore e l’onere di entrare nel “gigantesco” Brianteo di Monza. Una particolarità: il girone B, grazie a Sondrio, Lecco, Monza e Piacenza, vedrà al via quattro capoluoghi di provincia.

Se aggiungiamo Sesto San Giovanni, il bacino d‘utenza schizza alle stelle. Il campionato inizierà il 6 settembre per concludersi l’8 maggio.

Tre le soste previste: 27 dicembre per le festività Natalizie, 24 gennaio per l’impegno della Rappresentativa al Torneo di Viareggio e 27 marzo per la Pasqua. Sei i turni infrasettimanali: all’andata alla terza il 16 settembre, all’ottava il 14 ottobre e alla tredicesima l’11 novembre; il ritorno alla prima il 6 gennaio, all’ottava il 24 febbraio e alla tredicesima il 24 marzo. Il calcio d’ inizio è previsto alle ore 15 fino al 25 ottobre per essere poi anticipato alle 14.30. Dal 27 marzo si tornerà a giocare alle 15. Dal 15 maggio fino alla fine della stagione le gare scatteranno alle 16. A questo punto, quindi, è tutto pronto per l’avvio ufficiale della stagione, ricorso del Seregno permettendo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA