Domenica 18 Agosto 2013

Sondrio oggi in campo

Primo test con il Poschiavo

Giornate intense a Sondalo per il Sondrio in ritiro precampionato in vista della nuova stagione

C’è estrema curiosità per vedere quale formazione mister Paolo Bertani manderà in campo questa sera alle 20 a Sondalo contro il Poschiavo nella prima uscita stagionale del Sondrio di Eccellenza 2013-2014.

Nel ritiro di Sondalo sono tutti sotto osservazione i 26 uomini convocati dal tecnico. Almeno per il momento, non sembrano proprio esserci delle gerarchie: posto fisso e veterani sono due parole che non appartengono al vocabolario del nuovo tecnico che non guarda ai nomi ma allo stato di forma.

Insomma tutti possono lottare per la maglia da titolare, specie considerando che la stagione sarà intensa e che gli obiettivi non sono certo di basso profilo.

Anche nell’allenamento pomeridiano di ieri il nuovo tecnico ha provato vari assetti: vuole studiare tutti le combinazioni possibili, né più né meno di come farebbe se il suo Sondrio fosse una Formula Uno. I giocatori sono messi alla prova anche in ruoli diversi rispetto a quelli che sono stati abituati a occupare in passato durante la propria carriera. Sicuramente uno dei più attesi nel debutto stagionale fra i nuovi è Aaron Martinelli, esterno che ha giocato in C1 nella Tritium l’anno scorso. Nonostante il cognome sia tipico dell’Alta Valle, non c’è sangue valtellinese nelle vene del giocatore del 1987. Lo conferma lui stesso: «Sono milanese, ma si sono trasferito a Colico perché mi padre lavora lì. Non ho parentela con i Martinelli della Valtellina e so che il mio nome è raro: l’ha voluto mia madre, è ebraico».

È cresciuto nel settore giovanile dell’Atalanta insieme ad Andrea Arrigoni, il figlio dell’ex tecnico del Sondrio, Roberto. Poi è diventato una colonna della Tritium con due promozioni e due salvezze in C. Questo nel recente passato che precede il trasferimento in Valtellina. «Sono venuto a Sondrio con entusiasmo e ho trovato un gruppo di bravi ragazzi - racconta - . Il mio ruolo? L’anno scorso ho giocato di esterno di centrocampo. De nuovi compagni, Spaggiari e Locatelli li avevo affrontati quando giocavano nel Cantù. Come me ci sono tanti altri giocatori scesi in Eccellenza dalle categorie superiori e quindi il livello del torneo si è alzato». Ieri ha fatto visita alla squadra anche il presidente Mostacchi, avvicinato in mattinata a Sondrio. «Dovremo intervenire sul mercato per sostituire l’infortunato Giacomelli - ha ammesso il presidente -. Abbiamo allestito una buona squadra, ma per la vittoria del campionato ci sono squadroni come il Cavenago che sta già dimostrando il suo valore anche soltanto nelle amichevoli di questa estate. Ha Cantoni che secondo me è il giocatore più bravo dell’Eccellenza e ha preso anche il mediano che il nostro mister Bertani allenava a Pizzighettone che è veramente fortissimo».

Questa sera si gioca all’orario di cena, quindi Sondrio in campo alle 20. A mezzogiorno invece quest’anno la domenica i giocatori pranzeranno sempre insieme anche prima degli incontri casalinghi.

Questa è una novità voluta da mister Bertani, oltre d una necessita visto che molti giocatori provengono da fuori Sondrio e quindi non potevano mangiare a casa propria in orario decente. Condividere il pranzo aiuta la concentrazione in vista delle partite. È una convinzione di mister Bertani che il campo della Castellina spera di confermare.

© riproduzione riservata