Sondrio, Delebio e Sondalo continuano uniti

Rugby. Avvicinamento alla nuova stagione con grande attenzione ai vivai. La prima squadra giocherà ancora in serie C e la femminile in Coppa Italia

Sondrio, Delebio e Sondalo continuano uniti
La finale playoff di serie C. Il Sondrio ritenterà l’assalto alla B

La franchigia valtellinese di rugby – che unisce i club di Sondrio, Delebio e Sondalo – si appresta ad affrontare la seconda stagione di vita.

I programmi sono stati presentati in una conferenza stampa, tenutasi l’altro giorno nella Club house sondriese, che ha fatto il punto su questo primo, importante esempio di piena collaborazione in campo locale.

Una scelta giusta, ma anche senza alternative perché le limitazioni introdotte dall’infuriare del Covid hanno inferto un duro colpo al movimento locale.

«La franchigia si è mossa nel senso giusto – ha esordito Alfio Sciaresa, presidente del Rugby Sondrio – e ha permesso di affrontare il notevole calo dei tesserati a livello provinciale. Un solo dato, però molto significativo: i tesserati juniores maschi sono 68, contro i 121 di due anni addietro (-40%), nel femminile sono 19, erano 25. In lieve crescita le seniores, 39. Bene, invece, il mini rugby (Under 5-13) con 165 tesserati e un aumento del 15 per cento. Per quanto riguarda Sondrio, schiereremo ancora la squadra di serie C, con gli allenatori Esteban Fleming e Bogdan Enache e l’Under 19, preparata da Gianluca Piani e, ancora, Esteban Fleming. Conferma per lo sponsor principale RF Com Wireless e Inforlife per il mini rugby, che sarà curato autonomamente dalle tre società. Avremo poi una squadra femminile iscritta in Coppa Italia, allenata da Roberto Dal Toè».

© RIPRODUZIONE RISERVATA