Sondrio d’assalto, battuta la capolista

Calcio Promozione. Pesantissima vittoria in trasferta per i biancazzurri, decide tutto un gol del capitano Lamia. Incontro equilibrato e nervi tesi alla fine in campo e sugli spalti. Resta primo solo l’Arcellasco sempre a +1

Sondrio d’assalto, battuta la capolista
Partita maschia, quella giocata dal Sondrio contro la Casati Arcore e tre punti in valigia

Con un gol di capitan Lamia sul finale di gara, il Sondrio espugna il campo del Casati Arcore, supera i biancoverdi in classifica e rimane in scia alla capolista Arcellasco.

A decidere il match è stata la rete al 38’ della ripresa, sugli sviluppi di un corner letteralmente regalato ai biancazzurri da Labate che, completamente indisturbato sbaglia i tempi dell’uscita e tocca un pallone altrimenti destinato in maniera innocua sul fondo, Cocuz cerca Gonzalo Escudero che parte dalle retrovie; il terzino argentino “strozza” la conclusione al volo dal limite, ma il pallone arriva a capitan Lamia che, da vero opportunista, da distanza ravvicinata con una girata batte Labate e regala i tre punti al Sondrio.

Nel finale animi tesi in campo con Sartori che, dopo un contrasto aereo, ricadendo calpesta Caballero: ne scaturisce un parapiglia e Mariano Escudero termina a terra, ma l’arbitro non prende nessun provvedimento. Intanto, la tensione si è trasferita anche in tribuna con parole grosse che volano tra le due tifoserie e la scaramuccia che prosegue anche dopo il triplice fischio finale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA