Rossi ha un posto tra le grandi  «È uno dei talenti emergenti»
Federica Rossi, talento di livello internazionale e campionessa italiana a squadre

Rossi ha un posto tra le grandi

«È uno dei talenti emergenti»

Tennis, la sondriese festeggia la conquista del titolo italiano a squadre. Gli elogi della capitana Coletto: «Con Di Sarra forma la coppia migliore».

Al termine di due giornate emozionanti, Federica Rossi e le più esperte compagne del Tennis Beinasco hanno conquistato l’ambito scudetto femminile di A1. Per la valtellinese, impegnata a fondo nell’attività giovanile internazionale, questa è stata un’esperienza particolare, nella quale ha mostrato tecnica, ma soprattutto grande carattere, fornendo un ottimo contributo al successo del team piemontese, che era dato per sfavorito nei confronti del Tennis Club Genova 1893.

Federica già nel primo incontro di singolare, seppure perso per 4-6, 6-3, 7-5 contro una senior, aveva mostrato – lo si è visto sul canale Supertennis – un’egregia impostazione tecnica. A pareggiare le sorti, nella prima giornata, è stata la sua compagna Giulia Gatta-Monticone, mentre il punto del 2-1 è stato ottenuto da Federica Di Sarra. Il doppio, composto da quest’ultima e dalla Rossi aveva l’occasione di chiudere i giochi sul 3-1, ma ha perso per un’inezia, con tre set sempre decisi sul tie-break. Quindi (sul 2-2) occorreva il doppio di spareggio ed ecco ancora in campo le due portacolori del Beinasco. Il confronto che le oppone, per la seconda volta, a Ludmilla Samsonova e Alberta Brianti è sul filo dell’equilibrio. Federica tiene il campo come una veterana e sono suoi alcuni dei più bei punti del match, che prende subito una piega favorevole. Ancora una volta il set si chiude al tie-break, per 7-6. I due doppi si disputano ferocemente ogni punto, in un clima di costante tensione dove solo la diciassettenne valtellinese appare flemmatica. Nel secondo set esce la maggiore preparazione fisica del Beinasco: la stanchezza delle genovesi, soprattutto della Brianti, le induce a sbagliare anche colpi facili. L’ultima palla giocata dalle genovesi finisce in rete. È il 6-4 ed è scudetto. Le ragazze del club piemontese mostrano la loro gioia abbracciandosi in circolo al centro del campo principale di Lucca, dove si è svolta la rassegna.

La capitana Cristina Coletto non ha risparmiato elogi alla ragazza valtellinese. «Sono anni che giochiamo insieme formando un gruppo affiatatissimo al quale da un paio di stagioni si è aggiunta Federica Rossi, uno dei talenti emergenti del tennis italiano. Da alcune stagioni stavamo lottando in A1 e quest’anno ci è andata bene. Il doppio decisivo? Federica Di Sarra è una garanzia in questa specialità, e insieme a Federica Rossi forma la coppia migliore a mia disposizione, senza nulla togliere alle altre componenti della squadra. Per questo, quando potevo, le ho sempre schierate. So di aver dato loro una grossa responsabilità, ma mi hanno ripagato sul campo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA