Pini, quando l’allieva supera i maestri
I due equipaggi targati Team Mortirolo Lanzarote

Pini, quando l’allieva supera i maestri

Buon inizio di stagione del Team Mortirolo Lanzarote. Nel weekend scorso ha debuttato a Marina di Massa l’allieva Samantha Pini, facendo meglio dei suoi maestri Pierre Amighini e Stefano Cecini che evidentemente non hanno ancora smaltito le tossine dopo il record del mondo in pista, realizzato qualche settimana fa al Vigorelli di Milano.

Subito bene il tandem femminile paralimpico composto da Samantha Pini e dalla sua guida Serena Danesi che ha conquistato il 2° posto. Sesto invece il tandem maschile formato da Pierre Amighini e dalla guida Stefano Cecini. Il tandem femminile era all’esordio stagionale e si è trovato a dover affrontare una gara di 70 km. Vittoria di mezza ruota per il duo trevigiano Nicolina Ceppaglia -Lucia Pizzolotto. «È stata una grande soddisfazione per noi - dice Samantha Pini -. Il nostro è un equipaggio giovane che non ha avuto molte opportunità di allenarsi assieme, vista la distanza che ci separa (Serena è di La Spezia). Stiamo ancora trovando l’affiatamento ma abbiamo perso per pochissimo allo sprint. Siamo fiduciose perché possiamo migliorare tanto».

Per le ragazze era l’esordio su una distanza così importante. «Il nostro obiettivo era quello di evitare gli errori del passato. Dovevamo alimentarci con costanza e bere spesso per non incorrere in crampi o crisi di fame. Il podio è un grande risultato anche se ci manca la vittoria (sin qui quattro secondi posti)». Il sesto posto di Cecini e Amighini è frutto di una gara molto tirata in cui la coppia non ha risparmiato energie e ha tenuto una condotta alquanto generosa. Prossimo appuntamento a Verolanuova il 27 e 28 aprile.n 


© RIPRODUZIONE RISERVATA