Parterre di campioni alla Coppa del mondo: Albosaggia è pronta
Grande spettacolo sulle Orobie da sabato con la Coppa del mondo

Parterre di campioni alla Coppa del mondo: Albosaggia è pronta

Scialpinismo: ultimi preparativi per la grande kermesse. Allestiti i percorsi, definiti i partecipanti di alto livello. Sabato e domenica maxi schermo in piazza a Sondrio.

Alpinismo, montagna, enogastronomia sono il ricco antipasto di una due giorni di gare davvero mondiale. Proprio così, la Valtellina Orobie è finalmente tornata grande tra le grandi dello scialpinismo mondiale. Valevole come seconda tappa del circuito International Skimountaineering Federation World Cup, vedrà ai nastri di partenza il gotha della specialità.

Se il tifo di sabato sarà tutto per il campione di casa Michele Boscacci, domenica nella sprint si potrebbe assistere all’ennesimo Robert Antonioli show. Ma la lista partenti delle due gare griffate Polisportiva Albosaggia è una vera e propria parata di stelle.

Oltre alla nazionale italiana schierata al gran completo, con i senatori Lorenzo Holzknecht, Matteo Eydallin, Manfred Reichegger e Damiano Lenzi, gareggeranno i giovani talenti valtellinesi Giulia Murada, Giulia Compagnoni, Nicolò Canclini, Pietro Canclini, Andrea Prandi. Ma il cast è di quelli che contano, con il catalano Kilian Jornet, la transalpina Laetitia Roux, lo svizzero Remi Bonnet, i francesi Matheo Jacquemoud e William Bon Mardion.

Venerdì è prevista la sfilata tra le vie del paese con le varie nazionali e la consegna dei pettorali, sabato fuoco alle polveri con l’attacco al Pizzo Meriggio. Il colpo d’occhio e l’innevamento non saranno quelli cui siamo abituati, ma il tracciato è degno della Coppa del mondo. Il duo Graziano Boscacci-Massimo Murada è riuscito a ricavare un anello tecnico, muscolare e di forte impatto. Con partenza e arrivo a piedi in località Campei, gli atleti affronteranno un anello con 1750 m di dislivello positivo, 5 salite, 5 discese, 11 cambi d’assetto, creste aree e spettacolari discese.

Gara donne e junior maschile si disputerà su 4 salite e altrettante discese, mentre le junior dovranno affrontare 3 salite e 3 discese. La 30ª Valtellina Orobie di sabato sarà anche gara open, con la possibilità data ai tesserati Fisi di misurarsi sull’itinerario sul quale si misureranno i big iridati. Domenica mattina gli atleti delle squadre nazionali si trasferiranno a Caspoggio per la prova sprint in programma all’anfiteatro del centro della montagna Zenith.

Al termine della seconda prova, tutti nuovamente alla tensostruttura di Albosaggia per pranzo e premiazioni. Novità 2016, la diretta televisiva di entrambe le gare sui canali di Telesondrio News. Non solo. Entrambe le competizioni verranno trasmesse in tempo reale anche su un maxi schermo in piazza Garibaldi a Sondrio. Sempre nel cuore del capoluogo alle 18 di sabato una delegazione, tra cui Michele Boscacci e Robert Antonioli, presenterà un suggestivo video con gli highlights della giornata. Tutto accompagnato da vin brulé offerto ai presenti da volontari della Polisportiva Albosaggia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA