Ora i “Sampa Bros” si lanciano nella mtb  Ecco la squadra Ktm
I quattro assi della Ktm Dama Alchemist Selle Smp pronti per le gare nazionali e internazionali

Ora i “Sampa Bros” si lanciano nella mtb

Ecco la squadra Ktm

Nuovo team, domenica al via alla Gf dei Vicari. Il sodalizio dei fratelli tiranesi non si ferma al cross. La federazione: «Speriamo di vederli in Valle».

Salto dei fratelli Samparisi, Simone, Lorenzo e Nicolas, dalla disciplina del ciclocross a quella delle ruote grasse. I “Sampa” brothers hanno recentemente presentato il loro team (valtellinese) a Tirano, il Ktm Dama Alchemist Selle Smp, che andrà ad affrontare le più importanti “race” a livello regionale, nazionale e internazionale per la corrente stagione agonistica.

Alla “base” di questo importante progetto, ci dice Silvio Mevio, voce possente del ciclismo provinciale, «la famiglia Samparisi con i tre fratelli, Simone, Lorenzo e Nicolas, che da oltre dieci anni a questa parte “mangiano pane e ciclismo”. A parte il “deus ex machina” del team, il dinamicissimo Simone, gli altri due “Sampa Bros”, abbandonati momentaneamente gli “abiti” ciclocrossistici, si lanceranno in una nuova Mtb avventura, assieme ad altre due “big” del panorama delle ruote grasse, due “quote rosa”: l’azzurra Gaia Ravaioli (ligure e di chiare origini genovesi) e l’austriaca Nadja Heigl, che andranno ad impreziosire il “roster” per le “marathon”. Del ricco palmares dei “2 + 2 di Simone Samparisi” basti solo citare un titolo iridato della 24h, medaglie mondiali ed europee, podi internazionali ma, più interessante, quello che si accingeranno a conseguire» gongola in chiusura Silvio Mevio.

Il team Ktm - Dama - Alchemist - Selle Smp è stato recentemente presentato (sabato 9 marzo) presso la Sala Consiliare del Comune di Tirano, alla presenza di autorità politiche, sportive, federali.

«La materia prima c’è e a tal proposito – ha aggiunto Silvio Mevio – sono state anche presentate “le armi” che i quattro avranno a disposizione: una Ktm Myroon Prestige e un’altra Ktm Scarp Prestige, nella tipica colorazione grigio-nero della casa austriaca, affascinante e sensuale, con montaggio top Sram. Le stesse saranno assemblate con gli ultimi “prodotti” presenti sul mercato di alta gamma e soprattutto di nicchia (e qua si capiscono solo Mevio e gli appassionati, Ndr)». Per la federazione ciclistica era presente il presidente provinciale Michele Imparato che ha commentato: «È un piacere per noi avere tra le nostre affiliate questa società valtellinese che è già comunque da qualche anno che operava nel mondo del ciclocross. Con l’impegno assunto della partecipazione alle marathon, avremo così anche la possibilità di vederli all’opera, per esempio e ci speriamo, alla Alta Valtellina Bike Marathon di Valdidentro il prossimo 27 luglio. Siamo orgogliosi e fieri, soprattutto perché - la conclusione di presidente Imparato - è un premio per i tanti sacrifici “Samparisi” gestiti che ci sono dietro, primi su tutti quelli del papà Mauro e della mamma Monica Previsdomini».

A questo punto non rimane che puntare ora lo sguardo allo start stagionale che avverrà domenica, 24 marzo, alla Gran Fondo dei Vicari, in territorio toscano ed in particolare in provincia di Pisa, in quel di Lari, con la prova di esordio del “challenge” Le Colline Toscane 2019.


© RIPRODUZIONE RISERVATA