Olimpiadi, tre i podi a disposizione

Scialpinismo. Esordio a cinque cerchi con staffetta mista e prove sprint. Contingente atleti limitato a 36, formula da metabolizzare tra pro e contro

Olimpiadi, tre i podi a disposizione
Canclini in discesa nel corso di una prova sprint

Olimpiadi Invernali Milano Cortina 2026, lo scialpinismo perde due medaglie senza passare dal via.

Ora è ufficiale, contingente limitato a quota 36 atleti e discipline scelte staffetta mista e sprint. È giunta la conferma ufficiale. Come nuova disciplina lo scialpinismo si dovrà accontentare di due sole prove, il problema è che il Consiglio Direttivo del Cio ha scelto quelle “veloci”, lasciando fuori la individual race; indubbiamente quella più rappresentativa per questo sport. La cosa più importante è che il contingente atleti è sceso a quota 36, ciò vuol dire che probabilmente ogni nazione sarà rappresentata da un solo uomo e una sola donna.

Ok, respiriamo. La doccia fredda ha sempre un effetto strano che deve essere metabolizzato. Premesso che il lato positivo della medaglia resta che il Cio EB abbia confermato il debutto olimpico dello scialpinismo ai Giochi Olimpici Invernali di Milano Cortina 2026, va preso in considerazione il fatto che nel programma vi sia un forte focus sull’uguaglianza di genere in termini di eventi e quote di atleti donne (da qui la scelta di privilegiare la staffetta mista all’individual race).

© RIPRODUZIONE RISERVATA