Nulla lasciato al caso, due match analyst  per il nuovo Sondrio
Francesco Tam, nuovo match analyst del Sondrio

Nulla lasciato al caso, due match analyst

per il nuovo Sondrio

Calcio Serie D, Tam e Corlatti affiancheranno il mister. «Faremo l’analisi delle partite che abbiamo giocato e studieremo gli avversari che dovremo affrontare».

Se quest’anno il Sondrio, su precisa volontà di mister Omar Nordi, non avrà nel suo organico un vice-allenatore vero e proprio, lo staff biancazzurro si arricchisce invece di due nuove figure: quelle dei match analyst Francesco Tam e Maicol Corlatti. «Ho avuto il primo contatto con lo staff del Sondrio qualche mese fa - sottolinea Francesco Tam - e devo dire grazie soprattutto a Marcello Bazzi, persona molto valida e che ha voluto fortemente, insieme a Tiziano Togni e Alessandro Danieli, l’introduzione di questa figura al Sondrio. Io e Maicol collaboreremo con la prima squadra e mister Omar Nordi che ci ha chiesto sia l’analisi delle partite del Sondrio, il cosiddetto “match studio” che forniremo già il lunedì, sia l’analisi degli avversari successivi del Sondrio, attraverso quello che si chiama “team studio” e che faremo avere al mister e al suo staff entro mercoledì».

Francesco Tam, dopo aver frequentato il corso per tecnici Uefa B a Sondrio ha poi partecipato al primo corso per match analyst a Coverciano, è stato uno dei primi 37 in Italia a ricevere la certificazione federale da parte della Figc e rappresenta dunque un’eccellenza a livello nazionale visto che ai 37 “diplomati” del primo corso ne sono seguiti, attualmente, solo altri 40; dal canto suo, invece, Maicol Corlatti ha seguito e superato un corso privato da osservatore. Il duo di match analyst biancazzurro nel suo lavoro si avvarrà di una telecamera da posizionare in tribuna e di altre telecamere Go-pro che verranno sistemate in altri punti del campo e dello stadio: le immagini raccolte verranno poi montate attraverso un paio di software, utili anche per la raccolta di informazioni.

«In particolare - ha sottolineato Tam - l’analisi si focalizzerà soprattutto su come una squadra costruisce il gioco, su come sviluppa la manovra a centrocampo e come attacca la linea difensiva avversaria. Inoltre, è possibile ovviamente analizzare i movimenti dei giocatori, ad esempio quelli del nostro portiere o di un singolo avversario particolarmente forte o pericoloso, e anche le situazioni su palla inattiva. Quel che mi preme sottolineare è che la match analysis non sarà un modo per cercare errore e dare la colpa ai giocatori, ma sarà un supporto al mister per cercare di migliorare certi aspetti o scoprire i “segreti” degli avversari».

Francesco Tam e Maicol Corlatti inizieranno a lavorare con mister Omar Nordi e i suoi ragazzi già in occasione delle prime amichevoli pre-campionato anche per effettuare delle prove e capire al meglio dove e come posizionare le telecamere; non è poi escluso che, nel corso della stagione, la match analysis possa essere anche usata per alcune partite del settore giovanile, in particolare della squadra Juniores che affronterà il campionato nazionale.

«La match analysis - ha chiuso Tam - è in forte espansione nell’ultimo periodo nelle società di calcio e credo che la nostra figura sia di completamento allo staff tecnico della prima squadra e un bel passo in avanti per il Sondrio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA