Niente da fare: il Rezzato non fa sconti al Sondrio
Il Rezzato aveva dato un dispiacere al Sondrio anche all’andata

Niente da fare: il Rezzato non fa sconti al Sondrio

Calcio, biancazzurri sconfitti con il punteggio di 3-1 dai bresciani che avevano vinto anche la gara dell’andata . Alcuni errori difensivi costano cari, la prodezza di Varas alla mezzora della ripresa suona come una condanna.

Come già accaduto all’andata, anche in questo girone di ritorno è il Rezzato a infliggere la prima sconfitta al Sondrio: i biancazzurri valtellinesi pagano a caro prezzo due grossi errori difensivi e vengono poi piegati definitivamente dalla prodezza di Varas poco dopo la mezzora della ripresa.

Nelle prime fasi di gioco il match è molto equilibrato, ma al 18’, alla prima vera occasione è il Rezzato a sbloccare il punteggio: calcio di punizione di Beltrame dalla trequarti, con Zanellati che fa suo il pallone nella propria area e serve immediatamente Pedrini sulla destra. I giocatori del Sondrio si fanno sorprendere non rientrano tempestivamente nella loro metà campo, Pedrini avanza e serve in verticale Lauria, il cui cross rasoterra trova appena dentro l’area Sorrentino che calcia di prima intenzione e batte Guerci. Nel corso dell’azione si fa male Salcone che deve lasciare il campo: mister Nordi inserisce Idrissi in posizione di terzino destro proprio al posto di Salcone e, per rispettare la regola dei fuoriquota è costretto anche al cambio Valente-Vono.

I padroni di casa vanno ancora vicini al gol al 24’: sempre Pedrini imbecca Varas che può calciare libero all’interno dell’area, ma manda il pallone alle stelle. Il Sondrio torna a farsi vedere al 26’: corner di Beltrame e stacco di testa di Fognini, che anticipa Zanellati, ma mette a lato. È comunque il preludio al gol del pareggio che arriva al 31’ grazie agli stessi “interpreti”: la difesa del Rezzato pasticcia e regala un angolo al Sondrio; calcia sempre Beltrame (stavolta da destra) e Fognini salta più in alto di tutti e di testa mette il pallone in rete.

La gioia biancazzurra dura però solo 120”: al 33’ Baggi respinge corto e centralmente un pallone proveniente dalla destra, Sodinha si coordina al volo dal limite dell’area e riesce a trovare la traiettoria giusta per battere Guerci.

Nella ripresa nel tentativo di aumentare ulteriormente il peso offensivo della sua squadra, mister Nordi inserisce De Respinis e lo affianca in avanti a D’Amuri: il Sondrio ci prova e costruisce la palla gol più nitida al 31’ quando, su cross da sinistra di Beltrame, D’Amuri aggancia in area spalle alla porta, si gira e lascia partire una conclusione che termina di poco alta sopra la traversa.

A spegnere definitivamente le velleità biancazzurre, solamente un minuto più tardi ci pensa allora Varas che, ricevuto il pallone da Sodinha sulla trequarti avversaria, lascia partire un tiro che manda la sfera a infilarsi all’incrocio dei pali alle spalle di un Guerci vanamente proteso in tuffo.

Mister Omar Nordi tenta il tutto per tutto, inserisce anche Valtulina al posto di Ronzoni, ma ormai è tardi per rimettere in piedi la partita: il Rezzato si impone con il punteggio di 3-1 e continua la sua marcia nelle zone alte della graduatoria, mentre per il Sondrio arriva il primo ko del 2019.


© RIPRODUZIONE RISERVATA