Venerdì 27 Giugno 2014

Nel team di Luna Rossa

il ritorno di Bassani

Paolo Bassani

Quando si dice il richiamo della... luna. Ne sa qualcosa il prodiere lecchese Paolo Bassani che a 48 anni decide di scendere dalla barca a vela per una nuova avventura a terra. Sempre nello stesso ambito, all’interno dello shore-team, di Luna Rossa impegnato nella preparazione della prossima Coppa America, la numero 35 che andrà in scena in America nel 2017.

Una scelta difficile, coraggiosa, per chi come lui da 25 anni solca gli oceani del globo, a tu per tu con vele, venti, cime e il fascino della competizione.

Da sempre con la Canottieri

Ma Paolo Bassani, da sempre fedele ai colori blucelesti della Canottieri Lecco, non ha saputo resistere al richiamo della luna, ma quella rossa e con la “L” maiuscola.

Quel team Prada con cui Paolo ha condiviso ben tre campagne di America’s Cup (2000, 2003 e 2007) con la grande gioia di conquistare una Louis Vuitton Cup nel 2000 ad Auckland con Francesco de Angelis skipper.

Di ritorno dalla Giraglia dove ha regatato con il Tp 52 “B2” dell’armatore Michele Galli, Bassani spiega il suo “tuffo” in un mondo nuovo.

«Sì, smetto di andare in barca per occuparmi dello sviluppo della nuova ala rigida che equipaggerà i nuovi catamarani AC62 della prossima Coppa America. Lavorerò con Andrea Casimirri, un veterano, alla quinta Coppa e grande esperto di alberi. Per me questa è una esperienza nuova che vivo con grande entusiasmo e passione. Da luglio, dopo gli ultimi impegni, sarò a Cagliari nella base del Team Prada».

Servizio su La Provincia di Lecco di venerdì 28 giugno.

Marco Corti

© riproduzione riservata