Morbegno, diavoli rossi scatenati   Cross della Bosca super
Il gruppo del Gs Csi Morbegno si gode il successo societario ottenuto nella gara di casa

Morbegno, diavoli rossi scatenati

Cross della Bosca super

Atletica, il team organizzatore si aggiudica la rassegna di Campovico. Mentre il Gp Santi Nuova Olonio porta a casa la Coppa Aido Morbegno.

I ragazzi di Giovanni Ruffoni sono stati nuovamente profeti in patria. Ci hanno messo “anima e cuore” i diavoli rossi del Gsi Csi Morbegno per organizzare, ma soprattutto per vincere, il Cross della Bosca numero 22 svoltosi domenica nella frazione morbegnese di Campovico. Forte di 127 atleti al via e dei 2.544 punti totalizzati, il sodalizio della bassa valle ha portato a casa il Trofeo Avis.

Impresa non facile perché nel circuito regionale Csi di corsa campestre la società da battere, da quattro anni a questa parte, è sempre e comunque il Gp Santi Nuova Olonio che questa volta si è dovuto accontentare della Coppa Aido Morbegno per la seconda classificata (2.249 punti); a completare il podio il Cs Cortenova (2.080 punti).

«Visto l’elevato numero di atleti attesi – spiega Giovanni Ruffoni – quest’anno abbiamo modificato i percorsi di gara ricavati all’interno del Parco della Bosca. Percorsi tutti da spingere che hanno dato vita a gare combattute ed entusiasmanti. Tutto è andato per il meglio e siamo molto soddisfatti, sia dal punto di vista organizzativo, sia dal punto di vista agonistico».

Menzione d’obbligo per Riccardo Savio (Atletica Ravello) della categoria disabili fisico-sensoriali, per lui tanti meritati applausi a premiare l’impegno e la costanza. Primi a gareggiare le esordienti femminili con un podio fotocopia della prova di apertura di Pasturo: vittoria per Gaia Rigamonti (Gs Virtus Calco), seguita da Caterina Ciacci (Asd Stella Alpina) e Denise Mascheri (Cs Cortenova). Negli esordienti, percorso da 800 metri, soddisfazione per il Co Piateda che vince grazie a Filippo Bertazzini, alle sue spalle Daniele Inzoli (Centro Schuster) e Mattia Sutti (Gs Valgerola). Distanze ridotte a 350 metri per i cuccioli, dove i più veloci sono stati Iris Iencinella (Polisportiva Bernatese) e Lorenzo Guido (Asd Stella Alpina). Per le ragazze 1.100 metri da percorrere e la soddisfazione della prima vittoria per i diavoli rossi: Denise Baroli mette dietro Franesca Tirinzoni (Gp Talamona) e Ylenia Bertoldini (Cs Cortenova). Nei pari età maschili, sul medesimo tracciato, Daniele Moranduzzi (Krono Lario Team) taglia per il primo il traguardo davanti al vincitore di Pasturo Daniele Ciaponi (Gp Talamona), gradino più basso del podio per Marco Tunesi (Gp Santi Nuova Olonio). Nelle cadette, Marta Ladiga (Gs Virtus Calco) bissa il successo della prova d’esordio di Pasturo ed è per un soffio davanti a Carolina Ciriminna (Asd Lieto Colle), medaglia di bronzo per Alina Scottoni (Ardenno Sportiva).

Nei cadetti si conferma sul gradino più alto del podio Mattia Adamoli (Us Derviese), ma il locale Francesco Bongio (Gs Csi Morbegno) è bravo a conquistare il secondo posto davanti a Jacopo Chicco (Gs Bernatese).Nella gara femminile di 2.350 metri la prima assoluta è Francesca Rusconi (Team Pasturo) che non fa sconti e si porta a casa un’altra vittoria tra le senior (8’51”81 il suo tempo finale), seconda assoluta e prima delle allieve è Greta Contessa (Gp Santi) che si conferma in gran forma (crono 8’59”98); a completare il podio l’evergreen Cinzia Zugnoni (Gs Csi Morbegno) che vince nelle amatori A con il tempo di 9’01”22. Le altre vittorie di categoria sono appannaggio di Simona Fazzini (Premana/amatori A), Giovanna Cavalli (Team Pasturo/veterane A) e Augusta Riva (Polisportiva Pagnona/veterane B).Negli allievi vittoria al fotofinish per Giovanni Di Dio (Gs Virtus Calco) dopo uno sprint furibondo con Davide Curioni (Gp Santi), terzo gradino del podio per il compagno di squadra Giovanni Zugnoni.

Penultima gara di giornata con junior, senior e amatori A maschili e 5.650 metri da percorrere. A sgranare il gruppo ci pensano i diavoli rossi Stefano Sansi e Marco Leoni, ma a metà gara il mezzofondista Mattia Sottocornola (Gp Talamona) rompe gli indugi e saluta i compagni di fuga. Solo Manuel Molteni (Gs Villaguardia) cerca di resistergli. Sul traguardo arriva per primo il senior Sottocornola in 18’45”40, a 4 secondi lo segue Molteni e a 16” Mattia Gaffuri (Team Pasturo).

Il quarto assoluto Stefano Sansi (Gs Csi Morbegno) è anche il primo degli Amatori A (19’02”50 il suo tempo), mentre tra gli junior vince Lorenzo Mauri (Krono Lario Team/19’46”12). L’ultima gara, quella di amatori B, veterani A e B, sempre di 5.650 metri, è quella che forse ha regalato il più alto tasso tecnico.

Subito un terzetto in testa con il fortissimo Davide Raineri (Polisportiva Bellano) e i campioni regionali uscenti Graziano Zugnoni e Roberto Pedroncelli, entrambi del Gp Santi Nuova Olonio. Davide Raineri (categoria amatori B) vince alla grande con il tempo di 18’54”18 (per la cronaca 9 secondi e 15 anni più di Sottocornola), Zugnoni chiude secondo in 19’47”92 e il compagno di squadra Pedroncelli completa il podio con il crono di 20’06”02. Nei veterani A la medaglia d’oro è per Pierluigi Malgesini (Gs Csi Morbegno), mentre tra i veterani B vince Domenico Invernizzi (Asd Stella Alpina).


© RIPRODUZIONE RISERVATA