Michele Molinari d’argento
ai Mondiali juniores

Biathlon. Il carabiniere classe 2002 della Valfurva secondo nella staffetta assieme a Leonesio, Zingerle e Zeni. Una rassegna iridata indimenticabile per gli azzurri

Michele Molinari d’argento ai Mondiali juniores
Sul podio con la medaglia d’argento al collo: Molinari è il secondo da sinistra

Strepitoso Michele Molinari, d’argento nella staffetta azzurra ai Mondiali juniores di biathlon a Soldier Hollow, negli Stati Uniti.

Il quartetto composto da Iacopo Leonesio, David Zingerle, Michele Molinari ed Elia Zeni ha dimostrato sin dall’inizio di esserci e di voler chiudere in bellezza questa straordinaria trasferta. E’ il valdostano Iacopo Leonesio ad aprire le danze del quartetto azzurro: una frazione senza particolari problemi e difficioltà per il 22enne che lascia il testimone all’altoatesino David Zingerle in seconda posizione a soli 14’’ dalla Norvegia e davanti alla Francia. E’ quindi il turno dell’atleta del centro sportivo Esercito che accusa un po’ il secondo poligono dovendo utilizzare due ricariche e perdendo qualche secondo prezioso. L’Italia cambia in 5ª posizione, dietro alla Repubblica Ceca e ai due colossi, Norvegia e Francia, e Stati Uniti. E’ il turno, quindi, del carabiniere della Valfurva classe 2002 Michele Molinari, che al primo poligono approfitta della débâcle della Repubblica Ceca (ben 4 giri di penalità per il biathleta ceco Abraham) e dell’imprecisione degli Stati Uniti (2 giri anche per Wesley Campbell) e si porta in 3ª posizione grazie anche a una prestazione al poligono davvero magistrale. Molinari chiude la frazione al 3° posto, dietro a Norvegia e Francia, e lancia il compagno, Elia Zeni nell’ultima frazione. E’ argento.

Tutti i dettagli e altre foto, nell’ampio servizio su “La Provincia di Sondrio” in edicola venerdì 4 marzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA