Luca Corvi nel motore  ha un Petrella in più
Il pilota tiranese Luca Corvi con la sua Gas Gas 300

Luca Corvi nel motore

ha un Petrella in più

Motociclismo. Dopo il quinto posto a Lazzate, il tiranese nell’Italiano di trial è pronto per le gare nella Bergamasca. Secondo il suo coach lecchese può puntare al podio

Luca Corvi, pilota del campionato italiano trial, è senza dubbio uno dei più forti trialisti della categoria TR2 e da sei stagioni gareggia in questo raggruppamento.

Quest’anno il tiranese in forza al neonato moto club Grosio-Tirano è intenzionato a puntare in alto, ma nella prima uscita stagionale (19 luglio) a Lazzate, ha chiuso al quinto posto.

Sicuramente un risultato sottotono per un pilota che ha l’ambizione di puntare al podio a fine stagione, così ecco che da qualche tempo il valtellinese ha deciso di affidarsi al lecchese ex team Italia, Andrea Petrella per la preparazione in moto.

«Luca Corvi è sicuramente un ottimo pilota, uno che in questo raggruppamento è tra i migliori in campo nazionale. Gli manca quel pizzico in più anche di cattiveria per essere un vincente al 100% ma può puntare al podio». Dopo circa due mesi, nel fine settimana del 26/27 settembre a Piazza Torre in provincia di Bergamo, ci saranno la seconda e terza prova del campionato italiano.

Tutti i dettagli e altre foto nell’ampio servizio su “La Provincia di Lecco” in edicola sabato 19 settembre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA