Livigno e i campioni   si raccontano
Tutta la determinazione della campionessa olimpica di snowboardcross Michela Moioli

Livigno e i campioni

si raccontano

Verso le Olimpiadi. Galleria di personaggi accomunati dalla scelta del Piccolo Tibet come sede dei loro allenamenti. Un lungo viaggio attraverso “The Owl Post” del sondalino Pozzi e a dare il via è la snowboarder Moioli: «Sarà bello»

Jacopo Pozzi, sondalino, classe 1987, ex cestista di serie B e C, doppia laurea in storia e filosofia, ora giornalista e fondatore di The Owl Post, ci accompagnerà da qui alle Olimpiadi del 2026 facendoci scoprire in profondità, come lui sa fare, i campioni dello sport legati al Piccolo Tibet.

«La collaborazione tra TheOwl Post e Livigno - spiegano questi ultimi - nasce dal desiderio di costruire uno storytelling di qualità, non solo puramente sportivo, ma che tenga conto dello straordinario portato culturale di questa valle. Quasi un manifesto, scritto a puntate, grazie alla volontà dei protagonisti di raccontarsi andando oltre la tradizionale narrativa dello sport, scavando più in profondità. Lo sport non è mai soltanto sport, e questo è il nostro modo di supportare Livigno nella costruzione di una magnifica eredità culturale».

Il “ viaggio” parte dalle parole di Michela Moioli , atleta della Federazione Italiana Sport Invernali facente parte del Centro Sportivo Esercito, prima italiana della storia a laurearsi campionessa olimpica di snowboardcross.

Tutti i dettagli e altre foto, nell’ampio servizio su “La Provincia di Sondrio” in edicola sabato 16 gennaio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA