L’emozione di Bordoni  «La mia partita con Maradona»
La formazione dell’amichevole: Maradona capitano e Bordoni in porta

L’emozione di Bordoni

«La mia partita con Maradona»

Il portiere militava nell’Atalanta e fu organizzata un’amichevole per i bambini malati

Mentre i giocatori dilettanti della Bormiese hanno avuto l’opportunità di giocare contro Ronaldo, “il Fenomeno” brasiliano,nell’amichevole contro l’Inter nel ritiro di Bormio, c’è stato un solo calciatore valtellinese professionista che ha avuto l’onore di giocare insieme a Diego Armando Maradona. È il portiere sondriese Paolo Bordoni, nato nel ‘63.

Nel periodo nel quale Maradona ha giocato con la maglia del Napoli, vale a dire dal 1984 al 1991, Bordoni ha militato per alcune stagioni nell’Atalanta e così ha avuto l’occasione di giocare con quello che molti considerano il più forte calciatore di tutti i tempi.

Non sono stati avversari, ma compagni di squadra. Una sola volta, una sola partita: novanta minuti che Bordoni non scorderai mai. «Era il suo primo anno in Italia, stiamo parlando della stagione ‘84-’85,- ricorda il portiere-. Io militavo nell’Atalanta e allo stadio di Bergamo si giocò un’amichevole per raccogliere fondi destinati ad aiutare i bambini che avevano problemi al cuore».

«In campo tutti gli stranieri della Serie A e noi dell’Atalanta a squadre miste. Io ero nella squadra di Maradona e con noi giocarono calciatori come lo svedese Stromberg che era mio compagno di squadra, il brasiliano Juary (quello che giocò nell’Avellino e nell’Inter e quando esultava per un gol danzava accanto alla bandierina), Daniel Bertoni».

Una gioia da ricordare ai nipotini. Sono passati talmente tanti anni che è impossibile avere molti ricordi per l’estremo difensore valtellinese: «Maradona era arrivato da Napoli con un volo privato. C’era talmente voglia di vederlo giocare in campo essendo la sua prima stagione in Italia che lo stadio Brumana era completamente esaurito».


© RIPRODUZIONE RISERVATA