L’Armani “tradisce” il Basket Circuit. Ma il livello resta alto
L’Armani è stata per anni grande protagonista al Basket Circuit

L’Armani “tradisce” il Basket Circuit. Ma il livello resta alto

Dopo molti anni Milano non sarà presente. Partecipano Brescia, Torino e Roma e otto team esteri. L’attesa per vedere all’opera l’allenatore Larry Brown.

Comincia a delinearsi il quadro delle formazioni che daranno vita all’edizione numero 36 del Valtellina Basket Circuit, la rassegna lanciata da Diego Pini nel 1983, con sei formazioni italiane, che ha visto arrivare in Valle squadre di mezzo mondo e decine di giocatori di grande classe. Spiace che, dopo parecchi anni, l’Armani Milano non salga a Bormio per il consueto ritiro, avendo i campioni d’Italia studiato progetti alternativi, ma una prima indagine sulle formazioni che hanno già aderito delineano un campo di tutto rispetto. Tre le italiane (Brescia, Torino e Roma) due le turche (Anadolu Efes Pilsen e Tofas), altrettante le tedesche (Ulm e Wurzburg) e le svizzere (Lugano e SAM Massagno). A cui si uniscono i francesi del Monaco e i russi dell’Enisey Krasnoyarsk.

Brescia, lo ricordiamo, ha offerto ottime prestazioni nei play off della scorsa stagione, grazie soprattutto alle prestazioni dei fratelli Vitali (Luca in veste di regista e Michele come tiratore scelto). Attesa particolare è quella di vedere all’opera Torino, che ha fatto uno dei più grossi colpi della campagna acquisti. Sulla sua panchina vedremo all’opera uno degli allenatori mito dell’NBA, Larry Brown, molto popolare anche in Italia tra coloro che seguono le vicende della lega professionistica americana. Nel suo ricco carnet figura un titolo nell’NBA con i Detroit Pistons (2004), che fa il paio con quello conquistato, molti anni prima, nell’NCAA, quando era alla guida di Kansas City. È l’unico allenatore della storia della pallacanestro ad aver vinto un titolo NCAA e un titolo NBA. È anche l’unico uomo della storia americana ad aver vinto sia una medaglia olimpica da giocatore (Tokyo 1966) sia da allenatore (Atene 2004, bronzo) sia da assistente (Sydney, oro). Risultati che l’hanno collocato nella Hall of Fame (anno 2002).

Torino non è una piazza facile, come le vicende della scorsa annata insegnano. Al traguardo positivo della conquista della Coppa Italia, hanno fatto riscontro acque agitate, con le dimissioni dell’allenatore Luca Banchi dopo poche giornate e la mancata conquista dei play off. Sarà interessante vedere se Brown riuscirà, con il suo carisma, a riportare in alto i colori torinesi. Prima volta, in Valtellina, per il Krasnoyarsk (team siberiano partecipante alla Champions League) e per i tedeschi del Wurzburg.

Il periodo di svolgimento del Valtellina Circuit è compreso tra il 25 agosto e il 10 settembre. Per la stesura del calendario bisognerà attendere che ogni formazione esprima le sue preferenze, in base al giorno d’arrivo e alle avversarie da incontrare.


© RIPRODUZIONE RISERVATA