La Nazionale italiana  e il lungo feeling con Bormio
Andrea Meneghin, tra le colonne azzurre dei primi anni 2000

La Nazionale italiana

e il lungo feeling con Bormio

Basket. Il raduno degli azzurri in Alta Valle iniziò nel 2000 quando la Sportiva lanciò il torneo in memoria di Gianatti. Giocatori come Basile, Myers, Bulleri, Marconato, Pozzecco, Galanda, Chiacig poi Belinelli, Bargnani e Gallinari (Nba)

Alle Olimpiadi di Tokyo la Nazionale maschile italiana, allenata da Meo Sacchetti, dopo aver conseguito una qualificazione per niente scontata – che mancava da ben 17 anni - si è fatta onore, arrivando ai quarti di finale.

Il raduno estivo azzurro iniziò nel 2000, quando la Sportiva Basket, per onorare lo scomparso presidente Diego Gianatti, intese onorarne la memoria con un torneo per squadre nazionali, al termine del raduno con la squadra azzurra, in preparazione, ogni anno, per i confronti internazionali come Europei e Olimpiadi.

La Nazionale è arrivata per la prima volta a Bormio sotto la guida di Bogdan Tanjevic, assiduo frequentatore a suo tempo del Basket Circuit di Diego Pini, e ha confermato la sua scelta con Carlo Recalcati, che è riuscito nell’intento di ricreare un gruppo orgoglioso di vestire la maglia azzurra.

Tutti i dettagli e altre foto, nell’ampio servizio su “La Provincia di Sondrio” in edicola domenica 15 agosto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA