La Coppa del mondo sprinta su Livigno

Sci di fondo. Sette uomini e cinque donne per l’Italia. Confermata la presenza del fuoriclasse Klæbo. Il tracciato ha cambiato look: competitivo al massimo

La Coppa del mondo sprinta su Livigno
Da sinistra, due degli azzurri attesi a Livigno: Federico Pellegrino e Simone Mocellini

Work in progress a Livigno per la messa a punto del tracciato di gara, teatro sabato e domenica della tappa sprint del circuito di Coppa del mondo di sci di fondo.

Pista livignasca che per la sua prima mondiale, ha cambiato completamente look. Dalle modifiche apportate dagli uomini del comitato organizzativo locale, si evince che si tratta di un tracciato veloce con due gobbe create per l’occasione, di cui una dal dislivello importante, che lo renderanno ancora più spettacolare. Ma la parte in cui si decreteranno vincitrici e vincitori delle due giornate di gara, sarà il lungo rush finale dove le pendenze sono diventate selettive.

Nel frattempo si delineano di ora in ora, i nomi dei big e delle big che alla spicciolata stanno raggiungendo la località. Cominciamo dai nostri azzurri, undici selezionati dal dt Alfred Stauder. L’Italia si presenterà con sette uomini e cinque donne.

Confermata la presenza del re delle sprint e padrone in genere del fondo moderno, il norvegese Johannes Hosflot Klæbo che ha rinunciato ai concomitanti campionati nazionali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA