Immutato il fascino del Vanoni  È la Francia a portarselo a casa
La partenza della prova maschile del Trofeo Vanoni

Immutato il fascino del Vanoni

È la Francia a portarselo a casa

La prova maschileA vincere sono i fratelli Fine e l’intramontabile Rancon

Titolo italiano al trio del Valle Brembana con Cavagna, Baldaccini e Puppi

Ancora una volta il Trofeo Vanoni ha strappato applausi a non finire.

La Francia dei fratelli Fine e dell’intramontabile Rancon sovverte i pronostici della vigilia, vince e si porta a casa il trofeo.

Con con un’epica rimonta il terzetto del Valle Brembana composto da Nadir Cavagna, Alex Baldaccini e Francesco Puppi chiude al secondo posto e conferma il titolo tricolore 2019. Alle spalle dei biancorossi bergamaschi terzo posto strameritato per i “bad boy” del mountain running Alberto Vender, Luca Merli, Marco Filosi. E’ successo di tutto al 63° Trofeo Vanoni. L’assenza per infortunio del fortissimo Sylvain Cachard sembrava avere tagliato fuori la Francia di Jean Claude Louison, invece il tecnico transalpino ha inserito il giovane Sebastien Fine che, insieme al fratello Alexander e Julien Rancon hanno saputo dare spettacolo.

Tra le donne, Sara McCormack da record, mentre Elisa Sortini e Valentina Belotti vincono gara e titolo tricolore Fidal. Gs Csi Morbegno trionfatore nel Minivanoni.

Tutti i dettagli e tante altre foto negli ampi servizi delle due pagine speciali dedicate al Trofeo Vanoni, su “La Provincia di Sondrio” in edicola lunedì 26 ottobre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA