Il Sondrio ha tanta voglia di stupire ancora
Ottobre 2019, settima giornata d’andata. Il Sondrio pareggia in casa per 2 a 2 col Legnano (Foto by Foto Gianatti)

Il Sondrio ha tanta voglia di stupire ancora

Settima di ritornoLa sorprendente squadra di Nordi attesa dalla difficile trasferta contro i “lilla” del Legnano

De Respinis in fase di recupero, niente confronto tra bomber, prima convocazione dello “Ju” Benedetti

Il Sondrio vuole continuare a stupire nel girone B del campionato di serie D: i biancazzurri valtellinesi sono attesi oggi alle 14,30 dalla difficile trasferta sul campo del Legnano valida per la settima giornata di ritorno della kermesse.

I biancazzurri valtellinesi, dopo aver battuto il Brusaporto in casa domenica scorsa con il punteggio di 2-1 sono quinti in graduatoria con 40 punti, mentre i “lilla” padroni di casa occupano la seconda posizione con 47 punti a -4 dalla capolista Pro Sesto, ma stanno vivendo un momento complicato, visto che sono reduci da due sconfitte e hanno accumulato tutto il loro attuale distacco dalla vetta proprio nelle ultime due settimane.

Il mister

«Sono una squadra forte - sottolinea mister Omar Nordi - ma contro di noi sono anche obbligati a vincere. Noi, invece, possiamo permetterci di scendere in campo più tranquilli, ma questo non vuol dire che non ce la giocheremo come abbiamo sempre fatto».

Il tecnico piemontese non recupera per la gara odierna Alessandro De Respinis, che si sta ancora riprendendo dopo la rottura della mano avvenuta nel match valido per la seconda giornata di ritorno contro il Villa Valle: mancherà, dunque, il confronto tra i due bomber principi del girone B visto che nel Legnano milita Riccardo Cocuzza, capocannoniere del raggruppamento con 15 reti, mentre il già citato De Respinis, nonostante l’infortunio e le molte partite saltate, è ancora secondo in questa graduatoria grazie ai suoi 13 gol stagionali.

Sempre a proposito di attaccanti, prima convocazione in serie D per il centravanti della formazione Juniores biancazzurra Luca Benedetti; tutto questo senza dimenticare che, nel corso della sua carriera da calciatore, lo stesso mister Omar Nordi, di professione attaccante, ha giocato una stagione nel Legnano in serie C2 mettendo a segno nove gol in 33 presenze. Tornare nella località meneghina, comunque, non rappresenterà un’emozione particolare per l’ex giocatore e tecnico piemontese, sempre concentrato sull’ottenimento dell’obiettivo stagionale del Sondrio: «Vogliamo fare punti - evidenzia Nordi - per centrare al più presto quello che è il nostro obiettivo, cioè la salvezza».

Anche Fontana

Convocazione anche per un altro giocatore della squadra Juniores, il portiere Mattia Fontana, vista l’influenza che mette in dubbio la presenza di Paolo Guerci: in ogni caso a prendere posto tra i pali è pronto ancora una volta Francesco Finamore che molto bene ha fatto già sette giorni fa contro il Brusaporto alla Castellina.

Va ricordato, infine, che la sfida d’andata tra Sondrio e Legnano terminò con il punteggio di 2-2: biancazzurri avanti di due reti grazie alle segnature di Jamal Idrissi al 14’ del primo tempo e di De Respinis al 9’ della ripresa, rimonta lilla con il rigore trasformato da Cocuzza al 13’ sempre del secondo tempo e il definitivo 2-2 di Miculi in pieno recupero.


© RIPRODUZIONE RISERVATA