Il “Giir di mont”   decide di non partire
Il passaggio del “Giir di mont” alla bocchetta di Larecc, Niente da fare per l’edizione 2020

Il “Giir di mont”

decide di non partire

Corsa in montagna. A tre mesi e mezzo dalla data prevista del 26 luglio, gli organizzatori non se la sentono. «In questa situazione non ci sembra opportuno rischiare e anche chiedere un contributo per sostenerci»

Ci sarà tempo per correre e per festeggiare: adesso è il momento di fermarsi.

Così il Comitato organizzatore del “Giir di mont” dà l’arrivederci all’edizione 2021, annullando quella prevista per il 26 luglio. Ci eravamo lasciati con l’edizione 2019 andata in scena in forma ridotta a causa dell’alluvione del 12 giugno ma voluta con determinazione nel motto di “Premana non si ferma”.

Stavolta però gli organizzatori hanno dovuto cedere e fermarsi di fronte all’emergenza. «Vista la difficile situazione che l’Italia e il mondo intero stanno vivendo a causa del Covid-19, il Comitato organizzatore del “Giir di mont”, di comune accordo con il consiglio direttivo dell’As Premana, ha preso la decisione di annullare la gara prevista per il 26 luglio. - il messaggio ufficiale - Mancano più di tre mesi all’ultima domenica di luglio ed è impossibile prevedere la piega che prenderanno gli eventi».

Tutti i dettagli nell’ampio servizio su “La Provincia di Lecco” e “La Provincia di Sondrio” in edicola venerdì 10 aprile.


© RIPRODUZIONE RISERVATA