I 90 anni del Sondrio: Tognini il “pilastro”

Calcio. Classe 1956 di Colorina, di ruolo mezzala. Giocò per venti stagioni dal ’73 al ’94 segnando 76 reti. Sabato lo speciale biancazzurro sul nostro Settimanale

I 90 anni del Sondrio: Tognini il “pilastro”
Enzo Tognini è stato per anni il rigorista del Sondrio

Novanta candeline per il Sondrio, che è stato fondato nell’agosto del 1932.

Per l’occasione, la Provincia settimanale pubblicherà, questo sabato, un inserto che ripercorrerà le tappe fondamentali del lungo cammino. Ad accompagnarci, verso questa cavalcata quasi secolare, saranno alcuni giocatori che hanno onorato la maglia biancazzurra.

Enzo Tognini, mezzala, ha giocato ben venti stagioni (dal 1973 al 1994, segnando 76 reti), diventandone una bandiera e un simbolo. Classe 1956, nativo di Colorina e mezzala di ruolo, ha accompagnato la grande ascesa della squadra del capoluogo, che dalla seconda metà degli anni settanta all’inizio di quegli ottanta è passata dalla Prima Categoria all’Interregionale.

«Ho incominciato giovanissimo – racconta – e quando è arrivato Rancati, chi meritava andava in campo. Ho avuto la fortuna di giocargli anche accanto, imparando parecchio, ma soprattutto lui è stato l’artefice, dalla panchina, della risalita verso i livelli più alti della storia del Sondrio. E i valtellinesi, a questo punto, erano ormai pedine importanti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA