Sabato 09 Agosto 2014

Gotti e Sancassiani

La corsa è già prenotata

L’arrivo trionfale di Franco Sancassiani al termine della scorsa edizione della spettacolare corsa valchiavennasca in alta quota

Skyrace da record in Valchiavenna. Sono 156 i concorrenti iscritti alla sfida in programma per domani mattina sui sentieri di San Bernardo, nel Comune di San Giacomo Filippo.

La skyrace conferma, salvo un breve tratto, il tracciato della “Maratona delle Alpi”. Si partirà da San Bernardo (1.098 m slm), si salirà a San Rocco (1.242), si proseguirà verso l’Alpe Drogo (1.210) e successivamente si affronterà la mulattiera che porta al Bacino del Truzzo, a 2.114 metri di quota. Poi inizierà una lunga discesa. I runner passeranno dall’Alpe Prosto, dall’Alpe Lendine, da Laguzzolo e dalla località Zecca, poi ci sarà l’arrivo a San Bernardo.

I

l dislivello attivo è di 1.389 metri.«La gara vedrà confermato il percorso in caso di condizioni meteo non proibitive, con una piccola variante rispetto al 2013, che porterà a costeggiare il lago Grande in località Laguzzolo - sottolinea dall’organizzazione Stefano Morelli -. In caso di condizioni che non garantiscano la sicurezza - ad esempio nebbia e temporali - si correrà su un percorso alternativo di 17 chilometri. C’è stato un vero e proprio boom di iscrizioni: erano 156 allo scadere del termine massimo per l’adesione online e si presume che altri arriveranno questa mattina con le scarpe da trail». Massimo Zugnoni dalla Sport Race Valtellina sottolinea che «questa sinergia fra la nostra società e il Consorzio di San Bernardo rappresenta un’ottima occasione per portare una skyrace in Valchiavenna: per noi si tratta di un motivo di soddisfazione».

Il programma prevede il ritrovo dei partecipanti per il ritiro dei pettorali nel piazzale antistante la chiesa di San Bernardo alle 7,15. Le iscrizioni si chiuderanno alle 8,30. Alle 9 partirà la “Valchiavenna Skyrace” (di 21,45 chilometri). I favoriti sono i vincitori delle due precedenti edizioni: tutto lascia pensare a una lotta a due fra il bergamasco Paolo Gotti e il comasco di Bellagio Franco Sancassani, passato alla corsa in alta quota dopo tanti successi nel canottaggio.

Leggi l’approfondimento sulla Provincia in edicola il 10 agosto 2014

© riproduzione riservata